Facebook Twitter Telegram Linkedin Product Hunt

Recensione della nuova versione SiteAnalyzer 2.2

Descrizione innovazioni versione 2.2.0 (assemblaggio 225)

Comments
 8
2020-09-15 | Tempo di lettura: 3 minuti
Facebook
Autore: Simagin Andrey

Ciao! Nella nuova versione di SiteAnalyzer 2.2, abbiamo cercato di aggiungere diverse funzionalità attese da tempo, nonché di ottimizzare e rendere più convenienti alcuni degli strumenti esistenti. Di seguito ti parleremo di tutto in modo più dettagliato.

SiteAnalyzer 2.2

Le principali modifiche

1. Aggiunto un modulo di filtro personalizzato per la ricerca di contenuto nelle pagine del sito durante la scansione.

Search for content on websites

La funzione di ricerca del contenuto del sito ti consente di cercare nel codice sorgente e visualizzare le pagine web che contengono il contenuto che stai cercando.

Il modulo filtri personalizzati permette di verificare la presenza di micro-markup, meta-tag, sistemi di analisi, frammenti di testo libero o codice HTML sul sito.

Content search feature

Nella finestra di configurazione del filtro sono presenti diversi parametri per la ricerca di determinati frammenti di testo nelle pagine del sito o, al contrario, per escludere pagine contenenti determinati frammenti di testo o codice HTML dai risultati di ricerca (questa funzione è simile alla ricerca di contenuto nel codice sorgente di una pagina utilizzando Ctrl-F) ...

Nota. Per familiarizzare con il funzionamento del modulo dei filtri personalizzati, puoi selezionare la voce "Non contiene" nell'elenco a discesa dei filtri e quindi inserire il nome del tuo marchio nel campo di immissione del testo. Di conseguenza, dopo aver eseguito la scansione del sito, puoi ottenere un elenco di pagine che non contengono il nome del tuo marchio e analizzare per quali motivi queste pagine contengono un modello diverso dal sito principale.

Per maggiori dettagli su come funziona il modulo dei filtri personalizzati, vedere la sezione Documentazione. Leggi di più >>

2. Aggiunto un grafico della distribuzione dei link interni sulle pagine del sito.

Questo grafico mostra la distribuzione della massa di link interni sulle pagine del sito (possiamo dire che questa è una visualizzazione del link in una forma visiva, piuttosto che è presentata sul Visualization Graph). Leggi di più >>

Website link juice chart

A sinistra è il numero di pagine, a destra è il numero di collegamenti. Di seguito sono riportati i quantili percentuali per pagina. Quando si disegna un grafico, i collegamenti duplicati vengono scartati (se ci sono 3 collegamenti dalla pagina A alla pagina B, li contiamo come uno).

Ad esempio, in base allo screenshot qui sopra, per un sito di circa 70 pagine:

  • 1% pagine hanno ~68 link in entrata.
  • 10% pagine hanno ~66 link in entrata.
  • 20% pagine hanno ~15 link in entrata.
  • 30% pagine hanno ~8 link in entrata.
  • 40% pagine hanno ~7 link in entrata.
  • 50% pagine hanno ~6 link in entrata.
  • 60% pagine hanno ~5 link in entrata.
  • 70% pagine hanno ~5 link in entrata.
  • 80% pagine hanno ~3 link in entrata.
  • 90% pagine hanno ~2 link in entrata.

Cioè, se vediamo che abbiamo pagine a cui portano meno di 10 link in entrata, allora tali pagine possono essere considerate debolmente collegate e il 60% delle nostre pagine sono normalmente collegate. Sulla base di ciò, possiamo inserire più link interni a queste pagine debolmente collegate (se le pagine sono importanti per la promozione), o lasciarlo così com'è, se tali pagine sono di bassa importanza e bassa priorità.

Nella pratica generale, le pagine con meno di 10 link interni hanno meno probabilità di essere scansionate dai robot dei motori di ricerca, in particolare i bot di Google.

Pertanto, se vedi un sito che ha solo il 20-30% di pagine normalmente collegate dal numero totale di pagine del sito, allora ha senso approfondire l'impostazione del collegamento o pensare a come gestire l'80-70% di pagine con link debolmente (elimina, nascondi da indicizzazione, reindirizzamenti put).

Un esempio di un sito debolmente collegato:

Website with a poor internal linking structure

Un esempio di un sito ben collegato:

Decent internal linking structure

Per ulteriori dettagli su come funziona la pianificazione della distribuzione dei collegamenti interni, vedere la sezione Documentazione. Leggi di più >>

3. Lavoro ottimizzato con il grafico di visualizzazione.

Visualization Graph
  • Quando si trascinano i nodi del grafico, aggiunto il trasferimento proporzionale dei figli.
Dragging a node of a graph
  • Quando si seleziona un nodo sul grafico, i collegamenti in entrata e in uscita vengono colorati con colori diversi per maggiore chiarezza.
  • Aggiunta interattività al blocco della legenda del grafico di visualizzazione: quando si fa clic sugli elementi della legenda, i nodi corrispondenti vengono evidenziati sul grafico.
Interactive visualization graph legend

4. Aggiunta considerazione dell'intestazione "X-Robots Tag" durante la scansione dei siti.

Respect X-Robots Tag

Ora è possibile disabilitare o abilitare la contabilizzazione del parametro "X-Robots Tag" nelle impostazioni del programma durante la scansione di un sito, poiché in precedenza veniva visualizzato solo nelle statistiche.

Nota: l'intestazione X-Robots-Tag è inclusa nella risposta HTTP per un URL specifico. Le intestazioni X-Robots-Tag supportano le stesse direttive dei tag meta robots. Qualsiasi direttiva che può essere utilizzata nel meta tag robots può essere specificata in X-Robots-Tag.

Note:

  • Analisi ottimizzata delle intestazioni H1-H6 utilizzando le classi.
  • Risolto il problema del blocco alla fine della scansione su progetti di grandi dimensioni.
  • Nella sezione Descrizione duplicata, è stata corretta la visualizzazione errata delle statistiche.
  • Corretta la visualizzazione errata delle statistiche della pagina con un codice di risposta 404.
  • Per le pagine bloccate in Robots.txt, viene ora restituito un codice di risposta 600.
  • Il parametro "Tempo di risposta" è ora calcolato in modo più corretto.
  • Risolto il problema con il layout non sempre corretto della mappa del sito Sitemap.xml.
  • I reindirizzamenti vengono ora visualizzati in modo più corretto.
  • L'ordinamento per URL è diventato più logico.

Unisciti al nostro canale su Facebook! https://www.facebook.com/siteanalyzer.pro/
Votate per noi, il Product Hunt!
SiteAnalyzer on Product Hunt

Vota l'articolo
0/5
0


Panoramica delle versioni precedenti:



<< Fa

I nostri clienti